‘Everything You Want Me To Be’ – RECENSIONE

Hattie Hoffman voleva andarsene da una piccola città di Pine Valley. Con i sogni di trasferirsi a Broadway, stava contando i giorni fino a che non poteva andarsene da una città troppo piccola per le sue ambizioni. Invece, lei ha trovato brutalmente assassinato in una stalla sporca, lasciando questa comunità rurale del Minnesota scioccato, arrabbiato e chiedono a gran voce di trovare il suo assassino.

Hattie era stata una ragazza raggiante con la vita, un fidanzato calciatore al braccio, un futuro luminoso davanti a lei. Ma, come notiamo riavvolgendo il giorni precedenti il ​​suo omicidio, i segreti di Hattie sono rinvenuti, insieme a quelli di questa città apparentemente tranquilla. Vediamo la portata e la profondità della manipolazione di una giovane ragazza, vediamo i matrimoni frattura, ascolta i segreti sussurrati nel buio, e le vite doppiezza continui incontrollato.

Un cast di sospetti emerge, tutti con segreti da nascondere, e tuttavia sorprende shock quando si apprende che cosa è successo veramente la notte Hattie è stato accoltellato a morte.

Nel complesso, mi è piaciuto molto il libro. Mejia impone sapientemente un presentimento tono una città con i suoi segreti a lungo sepolto ed è abitanti astuzia. La tensione picchietta costantemente in tutto il romanzo come segreti, svelare la verità che, infine, emerge. “Everything you want me to be” è un thriller psicologico avvincente abilmente esplorare l’identità e la manipolazione, e le conseguenze di essere spinto troppo lontano. I fan di Ruth Ware e Maria Kubica ameranno questo.

CODICE SCONTO FELTRINELLI

Su “Everything you want me to be”

Pieno di colpi di scena, “Everything you want me to be” ricostruisce un anno nella vita di una giovane donna pericolosamente affascinante, durante la quale i segreti più oscuri di un piccolo della città vengono alla ribalta … e lei pollici sempre più vicino alla sua morte.

Liceo Hattie Hoffman ha trascorso tutta la sua vita a giocare molte parti: il bravo studente, la figlia buona, il buon cittadino. Quando viene ritrovata brutalmente uccisa a coltellate la notte della prima partita di calcio della stagione al suo liceo, la tragedia strappa attraverso il tessuto della sua comunità cittadina. Lo sceriffo locale, Del Goodman, è un amico di famiglia dei Hoffman, e giura sulla sua anima di trovare il suo assassino, ma cercando di risolvere il suo omicidio si ritrova con più domande che risposte. Sembra che i talenti di recitazione di Hattie andassero ben oltre il palco. Raccontata da tre punti di vista, Del, Hattie, e la nuova insegnante di inglese il cui matrimonio è in rovina, tutto quello che vuoi che io sia tesse la storia di anno scolastico di Hattie e gli eventi che hanno attirato la sua sempre più vicina morte, lasciando i lettori col fiato sospeso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *